Museo degli strumenti musicali del Castello Sforzesco

Milano
Museo degli strumenti musicali
Il museo

Il Museo degli strumenti musicali del Castello Sforzesco è per importanza e numero dei reperti uno dei più significativi in Europa e il secondo in Italia, dopo quello di Roma. Raccoglie più di 800 opere dal secolo XVI alla seconda metà del Novecento e promuove la conoscenza e lo studio degli strumenti stessi attraverso restauri funzionali e l’impiego in conferenze-concerto, occasione dove si può apprezzarne la ‘voce’ e scoprire come la storia della musica si intrecci strettamente con l’evoluzione tecnica. La raccolta è l’insieme di più collezioni pervenute al Castello Sforzesco a partire dagli anni Cinquanta a oggi: il primo nucleo è stato acquisito dal Comune di Milano nel 1958 dal maestro Natale Gallini, a cui si sono aggiunti il lascito del violinista Antonio Boschi e la donazione della collezione Monzino (antica famiglia di liutai milanesi). Dal 2008, grazie al contributo di MITO, è possibile scoprire in una sala del Museo anche lo Studio di Fonologia Musicale della Rai, attivo fino al 1983, con lo scopo di rendere disponibili agli appassionati e agli studiosi gli apparati elettronici e i suoi archivi.

Il percorso di Museo per Tutti

Il museo è collocato al primo piano del cortile della Rocchetta, in un allestimento spazioso e luminoso caratterizzato da vetrine con all’interno gli strumenti sospesi. La tipologia di opere che si possono vedere comprende strumenti di varia tipologia e provenienza – anche straniera, come Giappone, Cina e Africa – con una prevalenza di opere di matrice lombarda.

Nelle prime due sale del museo è segnalata la sezione tecnica, ovvero le vetrine con gli attrezzi per la realizzazione degli strumenti ad arco e pizzico.

La guida Museo per tutti propone una visita basata sulla descrizione delle varie sezioni del museo, spiegando la distinzione basilare della tipologia degli strumenti (pizzico, fiato, archi, tastiera, ecc.) e invitando ad approfondirli attraverso l’ascolto delle registrazioni della musica attraverso i qr code nelle didascalie. La visita a questo museo è così interessante a quelle persone con disabilità intellettiva che sono affascinate da suoni e musica.

Logo Castello Sforzesco
Logo Comune di Milano
Museo per Tutti dal 2021

Contatta il museo prima di organizzare la tua visita

Orari Dal martedì alla domenica: 10-17.30 (ultimo ingresso alle 16.30)
Telefono 02.88463700
Social

Servizi disponibili

Bagni accessibili Bagni accessibili
guardaroba Guardaroba

newsletter

Ricevi informazioni, notizie e aggiornamenti sul progetto Museo per tutti e informazioni sui musei e i luoghi d’arte accessibili.